Il senatore D'Anna (Ala): «Siamo stati creati per conservare la specie. Ma non sono omofobo anche perché mi contattano tanti gay»

Rate this item
(0 votes)

Dal saluto romano a mo’ di scherno verso i banchi dei senatori M5s a ai gesti sessisti contro la collega pentastrale Barbara Lezzi. Dalla citazione in Aula di alcuni versi grossier dell’Ifigonia in Culide – ascritti poi incredibilmente a Euripide – alle recenti dichiarazioni sugli stupri delle donne. Insomma il senatore verdiniano Vincenzo D’Anna non è nuovo a gesti e dichiarazioni più consone a una bettola di S. Maria a Vico che a uno scranno di Palazzo Madama.

Questa mattina è stata la volta delle persone gay. Nel parlare del suo rapporto con loro, D’Anna ai microfoni di Radio Cusano Campus – la stessa che ieri ha raccolto le dichiarazioni omofobe della candidata trans Roberta Mezzasalma alle Regionali siciliane – ha affermato: «La natura non la piega nessuno. Non si può omologare la diversità biologica per decreto o per legge. Siamo stati creati per crescere e moltiplicarci, conservare la specie. Non c'è decreto, massificazione e mentalità che tenga. Questa è tutta gente che vota a sinistra e che confonde l'uguaglianza con la giustizia. Pensano che fare uguali gli uomini sia una cosa giusta».

Poi la sorprendente dichiarazione sull’essere contattato da tanti giovani gay: «Io vengo contattato da molti ragazzi, mi spiace dirlo, ragazzi che hanno questo tipo di problema. Vivono una doppia vita perché hanno una ragazza e hanno rapporti naturali con la ragazza e poi nella vergogna e nell'imbarazzo hanno pulsioni omosessuali. In me vedono una figura paterna. Io ci parlo con questi giovani. Non sono omofobo. Rispetto questi drammi. Sono convinto che questa gente debba poter vivere tranquillamente la propria vita e la propria sessualità. Mi invitano a uscire, a vederci. Non ho mai accettato l'invito a vederci ma sono sempre molto aperto al dialogo».

Insomma, il senatore D’Anna non si ritiene omofobo – pur parlando di natura, problema, diversità biologica - tanto più che è molto gettonato presso i giovani gay. Anche perché lui con loro non esce ma parla.

e-max.it: your social media marketing partner

Featured Video