Addio ad Andrea Berardicurti, artista e storico militante del Mieli. Nei panni de La Karl du Pigné ha fatto la storia del dragqueenismo italiano

Rate this item
(0 votes)

«Sono cresciuta a pane e Patty Pravo, Shirley Bassey, Blondie, Cindy Lauper, tanto per citarne alcune. Ma non ho nemmeno disdegnato U2, Pink Floyd, Genesis. Insomma una rockettara pop! Di loro ho amato quasi tutto e mi è difficile trovare una canzone guida, forse Diva di Annie Lennox ma solo perché era nel mio repertorio di drag show». 

Così raccontava di sé Andrea Berardicurti, noto ai più col nome d’arte La Karl du Pigné, in una lunga intervista rilasciata lo scorso anno a Gaynews in occasione dello spettacolo TutteMie – Amiamo le differenze

Ma in realtà diva lo è stato davvero. Diva degli spettacoli artistico-musicali, che l’hanno fatto conoscere come insuperata drag-queen in Italia e all’estero. Diva delle serate di Muccassassina, di cui è stato anima e guida per anni fino all’ultimo. Diva del Roma Pride, la cui conduzione era affidata al suo impegno entuasiasta e alla sua voce inconfondibile nell’introdurre i singoli interventi finali. Diva del Circolo di Cultura omosessuale Mario Mieli, di cui è stato socio dalla fine degli anni ’80.

Già, perché Andrea Berardicurti è stato sì un artista ma anche un attivista dalla forte militanza, capace di ascoltare e accogliere e persone Lgbti con il loro carico di timori e preoccupazioni.

Tante le parole pronunciate, tanti i consigli impartiti e spesso culminati con la proverbiale frase Datte ‘na carmata. Frase detta quasi a sdrammatizzare e a infondere coraggio nell’interlocutore.

Una vita quella della zia Karl – com’era confidenzialmente chiamato – conclusasi ieri sera, all’età di 61 anni, in un letto dell’ospedale San Giovanni a seguito di dolorosa malattia.

Accanto a lui la sorella insieme con le socie e i soci del Circolo di Cultura omosessuale Mario Mieli, il cui presidente Sebastiano Secci – che non l’ha mai lasciato neanche per un attimo – ne ha così tracciato il ricordo su Fb: «Ricordo esattamente che cosa mi stavi dicendo quando ci hanno scattato questa foto, poco prima che parlassi ad un Pride. È solo uno dei tanti momenti importanti che io e te abbiamo condiviso.

Ora Andre non sbuffare e lasciaci frignare, perché questa sera ci sentiamo tutte un po’ più sole, tranquillo, da domani ci daremo tutti ‘na calmata. Ciao Andre ❤️».

A dare notizia del decesso il Circolo con un post su Fb: «CIAO ANDREA/LA KARL

Il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli saluta Andrea Berardicurti e La Karl du Pigné. Sei e resterai per noi tutte e tutti la colonna del Circolo, l’attivista instancabile e appassionato, la forza, la generosità e l’ironia, l’artista e l’amico amatoSenza di te tutto il Mieli è più solo, tutto il movimento lgbt+ è più solo, Roma è più sola

Ma tu sarai con noi per sempre, dall’alto dei tuoi tacchi, dall’acume della tua intelligenza e umanità, e infine dal carro ideale dei tanti e tanti Pride ti vedremo per sempre. Grazie, Andrea. Grazie, zia Karl».

Domani, dalle 10:00 alle 13:00, sarà allestita la camera ardente presso la sede del Circolo di Cultura omosessuale Mario Mieli (Via Efeso, 2), dove alle 15:00 si terrà il rito laico di commiato. Un ultimo commosso saluto a La Karl du Pigné, un ultimo commosso Ciao, bella a chi avrebbe prontamente ribattuto: Bella ce sarai te. Io so’ favolosa.

Guarda la GALLERY

e-max.it: your social media marketing partner

happyPrince2

Featured Video